1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

sabato 13 novembre 2010

Villa Panza d’autunno

Scritto da Fabrizio
L’altro giorno sono stato a Villa Panza, a Varese, a vedere la mostra di Robert Rauschenberg.
Villa Panza è una bellissima villa settecentesca del Fondo Ambiente
Italiano (FAI) che oltre a ospitare varie mostre di pittori moderni è famosa per la collezione di arte contemporanea che Giuseppe Panza di Biumo ha raccolto dagli anni ’50. Quello che mi ha sempre affascinato percorrendo i fastosi saloni è il magnifico abbinamento tra gli antichi arredi e le opere di artisti moderni.
Robert Rauschenberg è stato un fotografo e pittore americano molto vicino alla pop art e all’epressionismo astratto. Le sue opere sono realizzate con materiali raccolti nelle discariche. Per me è assolutamente emozionante come da segnali stradali, tubi di scappamento, radiatori, pompe di benzina e altri oggetti sottratti alle presse riesca a raccontare la loro storia restituendoli al mondo attraverso delle fantastiche opere visive.
Dopo aver visitato la mostra ho passeggiato nel magnifico giardino all’italiana e avendo con me la mia fida fotocamera sono stato particolarmente attratto da bellisimi colori autunnali di piante e cespugli. Penso che vedendo espressioni di arte così intensa e creativa si possa poi essere colpiti anche da particolari colori e scorci della natura o comunque ci si abitui a vedere “le cose” con una certa ottica diciamo un po’ più creativa.
Fabrizio

Ed ora ecco alcune fra le immagini più suggestive del giardino d'autunno di Villa Panza.





9 commenti:

Sandra Maccaferri ha detto...

Che tripudio di caldi colori. Condivido la tua considerazione a proposito del nesso esistente tra la visione dell'arte e dellla crestività "umana" e questo spettacolo che la natura autunnale offre. Non conosco Rauschenberg , mi documenterò. Grazie.

isolina ha detto...

A parte la mostra che non riesco a immaginare perché non conosco l'autore ma quel giardino e quei colori devono essere stati una visione da urlo

Giada ha detto...

Sono stata a villa Panza in occasione di una giornata del FAI, è bella la villa in se, ed anche la vasta collezione artistica contemporanea.
Rauschenberg è stato un precursore, molti artisti per decenni lo hanno in qualche modo imitato.
Se non ricordo male, una volta gli è stata commissionata una scultura che raffigurasse Dio e lui l'ha rappresentato con un'antenna televisiva! Ma non vorrei sbagliarmi, non ricordo bene.
Ciao a presto!

Ambra ha detto...

>>> Sandra. Sono rimasta anch'io incantata quando Fabrizio mi ha mandato le foto. Un po' come le bellissime che fai tu.
>>> Isolina. Condivido la tua sensazione.
>>> Giada. Non conosco Rauschenberg, ma quello che dite mi intriga. Rappresentare Dio con un'antenna, beh vuol dire davvero una personalità insolita. Andrò a vederlo.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Veramente un incanto

Ambra ha detto...

>>> Cavaliere : Vero?

Sandro ha detto...

Resto incantato da quella gamma di bellissimi colori che mi ricordano quadri di Monet, ma non solo

Ambra ha detto...

@ Sandro
Oggi hai fatto una scorpacciata di post. Grazie di essere passato da diversi post. In effetti, da un po' non ti vedevo. A presto.

nancy8949 ha detto...

Sicuramente un luogo da visitare, da ammirare come le opere si coniugano con la cornice architettonica in cui sono inserite.
http://arkitalker.wordpress.com/2013/07/16/tra-settecento-e-contemporaneita/

Iscriviti a Feed Burner