1

Benvenuti nel BLOG COLLETTIVO del gruppo Seneca, condotto da Ambra

domenica 20 luglio 2014

Vite curiose : Tycho Brahe

Tycho Brahe, dipinto di Eduard Ender, XIX sec.
Post di Ambra

Ho appena finito di leggere un e-book che l’autore Amedeo Balbi ha messo a disposizione degli appassionati di “inchiostro elettronico” nel 2009. L’ho letto con grande entusiasmo, si tratta di un’arguta, semiseria collezione di biografie superconcentrate di astronomi famosi.
Una scrittura lieve con accenni ad aneddoti curiosissimi, ma non priva di considerazioni serie sull’universo e sull’umanità.

Astrofisico di Tor Vergata, Amedeo Balbi si distingue con la sua figura di astronomo un po’ pazzo per nulla aderente all’immagine un po’ noiosa, un po’ complicata che degli astrofisici ha l’uomo della strada.

Pubblico la sua prima minibiografia: Tycho Brahe il "nato con la camicia”, Cavaliere dell’Ordine dell’Elefante, titolare di un cratere di 85 km sulla Luna, il “Cratere Tycho”.
Le prossime biografie, a breve.

lunedì 7 luglio 2014

I Magnifici Cento

Secondina
Post di Anna T.
Secondina ha compiuto cento anni: per  festeggiarla si è riunito al gran completo il gruppo di socializzazione Seneca del quartiere Giambellino di Milano. Alla Casetta verde, sede abituale degli incontri, erano presenti  molti dei partecipanti al gruppo, oltre ai volontari e alle custodi sociali tanto che Secondina, comprensibilmente commossa, ha dichiarato di essere sorpresa  di coinvolgere tante persone.

martedì 24 giugno 2014

Il maialino rosa

courtesy bizzarro bazar
Post di Doc
“Non mi spiego come, nonostante una carotide interna così tortuosa e piccola, tu sia una persona cognitivamente brillante.”  “Prego?” faccio, io.  ”Si, hai una carotide congenitamente piccola e tortuosa, poi ci hai peccato su! L'irrorazione del cervello è un bel mistero. Fumo, sedentarietà e buona propensione alla cucina ti hanno fabbricato una placca che va rimossa.”

domenica 15 giugno 2014

Locke

Post di Anna T.
Un uomo solo al volante della sua auto guida di notte sull’autostrada che da Birmingham porta  a Londra. Si chiama Ivan  Locke – il suo cognome è il titolo del film – ed ha appena lasciato il cantiere nel quale la mattina seguente dovrebbe sovraintendere ad una gigantesca colata di cemento.

giovedì 29 maggio 2014

Iscriviti a Feed Burner