1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

giovedì 16 ottobre 2008

Calamari fritti, che passione !


Un flash ai volontari.
Sappiamo dove buttare l'olio della padella dopo una frittura fatta in casa? Sebbene non si facciano molte fritture, quando le facciamo, buttiamo l'olio usato nel lavandino della cucina o in qualche scarico, vero?
Questo è un grave errore nei confronti dell'ambiente. Infatti l’olio intasa le tubature, causa problemi anche ai depuratori più sofisticati ed inoltre può formare una pellicola che ostacola l'ossigenazione dell'acqua nei fiumi e nei laghi. Il metodo corretto di smaltirlo sarebbe portarlo, in un contenitore, presso un centro di smaltimento differenziato, ma se proprio risulta difficile reperire questi centri possiamo, una volta raffreddato l’olio, collocarlo in una bottiglia di plastica o in un barattolo di vetro, chiuderli e, quando sono pieni, metterli nella spazzatura. E’ un piccolo accorgimento, certo, ma questa nostra povera terra non ha bisogno anche di piccole attenzioni?
Ida Conti (notizia letta su quotidiano)

2 commenti:

mimma ha detto...

Grazie, Ida, per questo piccolo, prezioso suggerimento, di nessun costo e di minima fatica, che ci ricorda come ognuno di noi, con gesti modesti ma pur sempre utili, possa contribuire a difendere l'ambiente, a rendere meno sofferente il nostro pianeta.
Questa alla fin fine è l'unica Terra che abbiamo a disposizione e se non ce ne prendiamo cura, in che condizioni la lasceremo a chi verrà dopo di noi?

Ambra ha detto...

Il tema della nostra Terra martoriata da noi stessi è sicuramente angosciante, ma c'è ormai una grande sensibilizzazione,secondo me, nelle nuove generazioni al bisogno impellente di salvaguardare quello che ci è rimasto. E mi sembra che ormai tutti noi stiamo dando il nostro piccolo contributo in questo senso.

Iscriviti a Feed Burner