1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

lunedì 3 ottobre 2011

Tecnologia burlona

Post di Anna T.
Ci sono oggetti che, se certo non hanno anima, hanno però sensibilità e carattere, capiscono chi li usa e si comportano di conseguenza. Capita per esempio che, se si accorgono che il loro proprietario è maldestro e non li conosce a fondo, si offendono, o comunque si mostrano permalosi e reagiscono in malo modo.
Ovviamente le reazioni cambiano da un oggetto all’altro, a una maggiore complessità e ad una tecnologia più sofisticata corrispondono atteggiamenti altrettanto complessi.
L’oggetto più sensibile, e quindi il più suscettibile, è indubbiamente il personal computer: un computer “sa” chi lo sta usando, sente l’incertezza, la paura di fare pasticci, di cancellare tutto, di fare guasti irrimediabili.
E reagisce di conseguenza, è scorbutico, scostante, sta insomma sulle sue. Non dà segni di simpatia, di comprensione, non cerca neppure di capire le esigenze del suo utente il quale, a sua volta, si innervosisce e quindi si comporta sempre peggio.
Ai dubbi, all’incapacità di utilizzarlo al meglio il computer reagisce con sprezzo, non ha pietà per la vittima.
Certo, anche gli umani e gli animali sentono l’incertezza di chi li vorrebbe governare, tutti abbiamo provato l’indifferenza o il beffeggio di un bambino in risposta a un ordine maldestro. Ma gli umani hanno un volto, mutano espressione, parlano, ridono, rispondono, i cani abbaiano, i gatti miagolano e via discorrendo, insomma dai comportamenti si può trarre qualche indizio e aggiustare il tiro, con gli oggetti non si può interagire in alcun modo.
Se i computer sono diabolici, altri oggetti non scherzano: ci sono telefoni che smettono di suonare al secondo squillo, segreterie che non registrano messaggi importantissimi, e ci fanno fare orrende figure, cellulari che inviano messaggi alla persona sbagliata con conseguenze che, se va bene, sono solo comiche ma che possono sfiorare la tragedia o che fanno partire messaggi incompleti e irrecuperabili. Per non parlare di quegli oggetti misteriosi che sono gli iPhone, ma preoccupano meno, in quanto in genere chi li possiede sa bene come usarli, e non dà loro motivo per dispetti e vendette, è del tutto improbabile che chi è vittima degli oggetti sia così masochista da mettersi alla prova con mostri simili.
L’elenco potrebbe continuare, includere navigatori e, perché no, televisori, registratori o decoder, ma una cosa va detta, non sono solo gli oggetti con un cuore elettronico ad approfittare delle debolezze altrui. Alla lista si potrebbero aggiungere chiavi che non girano nella serratura o che si nascondono per non farsi trovare quando servono, lampadine che si fulminano nel momento meno opportuno, per non parlare di elettrodomestici, lavandini o rubinetti.
Ma non credo ci sia nulla da fare, la riscossa pare una missione impossibile.
Anna T.

25 commenti:

Fabio ha detto...

ho sempre avvertito nelle mie auto una certa sensibilità, una specie di carattere, o di stato d'animo, mi piace pensare che lo abbiano realmente, e mi comporto di conseguenza, immagino che anche loro capiscano me e cerchino per quanto gli è possibile, si accontentarmi:)

Tomaso ha detto...

Anche la maccine di qualsiasi genere sono come noi si ci rispettiamo duriamo più a lungo e si dimostreranno sempre contenti.
Buona serata a te Anna e Ambra.
Tomaso

Elan ha detto...

Ciao!
Sono una nuova lettrice del blog e devo confessare che questo post mi ha fatto davvero sorridere!
E lo trovo, tra l'altro, verissimo! Me ne accorgo con mia madre quando usa il computer: ogni volta, non sembra voler funzionare niente, si blocca, la fa andare letteralmente in panico... poi quando arrivo a sistemarlo io mi sembra quasi di sentirgli tirare un sospiro di sollievo, e subito torna a funzionare bene!

Chissà se questi sono solo casi o davvero anche gli oggetti "inanimati" hanno un anima!
A presto, vi seguirò di sicuro con estremo piacere!!

❀~ Simo ♥~ ha detto...

quando la tecnologia viene usata per discriminare e infangare una persona è una cosa squallida!
E in questo mondo web c'è chi sta abusando.....
Un abbraccio e ti aspetto per un giochino
ciao

Adriano Maini ha detto...

E le macchine fotografiche? Non fanno forse scherzi anche loro? :))))

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Anche la tecnologia non è infallibile; saluti a presto.

Erika ha detto...

Concordo con te, Cara Anna. Hai saputo descrivere il comportamento del pc, che molti definiscono "una brutta bestia" con grande maestria e ironia.
Un abbraccio.

nanussa ha detto...

sono macchine non durano in eterno... anche se le trattiamo bene, prima o poi ci lasciano....
carino il post ;)
un abbraccio, felice giornata!!

Luigi ha detto...

io sono convinto che esistano dei folletti che si divertono a renderci complicate le cose più semplici!!!
Anche noi però spesso ci mettiamo del nostro...

il monticiano ha detto...

Dimmelo a me.
Non hai idea quante volte litigo con il mio pc-Pasquale, però lui più lo tratto male e più si ribella.
A volte, quando scrivo qualcosa e controllo cliccando su ortografia e grammatica mi risponde persino dicendo che la parola usata è un po' antiquata - o una cosa simile. Io allora gli dico "scusa ma a te che te ne importa". Perchè oltre che litigarci, dialogo con lui senza ottenere risposte a voce ma scritte oppure qualche dispetto.

Ambra ha detto...

Divertentissimo questo post. Mi viene il dubbio però che le macchine di alta tecnologia e non, si comportino come gli animali. Dopo un po' padrone e cane si assomigliano. Lo stesso le macchine. Mi sono accorta che ad esempio il navigatore mi dà ogni tanto indicazioni sbagliate. Sono sicura che è perché sa benissimo che non ho senso di orientamento e allora si adatta alla mia incapacità per somigliare alla sua padrona che sarei io.

Gabe ha detto...

un post molto simpatico,a me che sono negata su tutto ciò che è tecnologico viene da pensare a spiritelli dispettosi che mi fanno spesso sgambetto,buona giornata

Lufantasygioie ha detto...

che dire....della tecnologia non si può far a meno.

A presto

riri ha detto...

Faccio fatica con la tecnologia, poi se è avanzata..e poichè anche gli anni avanzano:-)),però ad essere sincera fin dall'inizio dal primo pc. in ufficio non ho provato grande interesse, qualcosa ho imparato, ma non c'è passione..Per gli sgarbi che fanno gli oggetti ci vorrebbe un altro post..La lavatrice che da una stanza slitta nel corridoio ahahah, ci si diverte, a volte, spesso ci si rabbuia, ma son solo oggetti d'uso, si possono cambiare:-) Un post carino e divertente, un caro saluto a tutti voi.

Anna T ha detto...

A tutti grazie per la comprensione e la solidarietà. Fabio poi mi ha fatto ricordare che anch'io avevo un'auto che, quando dovevo andare in un posto che non mi piaceva, lo capiva subito e si rifiutava di mettersi in moto. E non essere sola mi è di grande conforto..

marifra79 ha detto...

Con questo post un bel sorriso me l'hai strappato :-)) Comunque sui telefonini hai ragione... sapessi quante volte mi sono partite da sole le telefonate!! Un abbraccio

Stefania ha detto...

Ha ha ha ... Cara Anna, arrivo un pò tardi, ma sono d'accordo con gli altri, questo post, scritto con eleganza e potere ironico, mostra aimè i difetti di molti che pretendono troppo da loro stessi e dall'oggetto in questione ... io me la cavo, senza sentirmi un genio, certo è che prima di combinare guai, mi affido ad un esperto! ^__^ !
Per Ambra: GRAZIE DI CUORE, TI ADORO!! (per il commento al blog).

Carmine Volpe ha detto...

he he he anche gli oggetti hanno un anima? Io a stabilito una relazione con auto, casa, pc, infatti non li cmabio volentieri, sembra che loro si siano modellati a me e alle mie carenze :-))

Mirco ha detto...

"I computer sono esseri senzienti dall'indole tipicamente maligna"

...si sa...

tiziano ha detto...

Sembra impossibile crederci, se si vuole rispetto bisogna dare rispetto, che siano macchine persone o animali,
ciao Anna buona serata
Tiziano

zicin ha detto...

Sembrerà strano, ma gli oggetti tecnologici che uso io esigono la gentilezza... se mi azzardo ad usarli con nervosismo... chissà perchè non rispondono ai comandi e non c'è verso...indi per cui... calma e pazienza e tutto va a posto
Un abbraccio

Sandra M. ha detto...

E lo vieni a dire a me?!Devi sapere che io ci parlo con questo "robo" qui..ma lui niente, a volte è proprio maligno. Mi pianta in asso e me ne combina di tutti i colori ma basta che Franco si alzi dalla sua postazione e giri intorno al tavolo per venire a vedere perché diavolo io stia boffonchiando davanti al video che...TAC...appena i suoi occhi si posano sullo schermo TUTTO TORNA A POSTO . E io faccio sempre la figura di quella che si inventa le cose!
Ma ti pare vita...?!
Con solidale simpatia, Sandra.
;O)

Dual ha detto...

L' uso del web e' come tutte le altre conoscenze...bisogna aver pazienza e capire pian piano i meccanismi.
Gio'
http://remenberphoto.blogspot.com/

DIANA. BRUNA ha detto...

Ma lo sai che siamo andati a cambiare la macchina e quando siamo arrivati dal concessionario, quella vecchia, che andava ancora bene, si è bloccata a cinquanta metri? Io e mio marito siamo rimasti allibiti!!!
Sono misteri incomprensibili!!
Ciao buon dine settimana
Bruna

Blogger ha detto...

You might be eligible to receive a Apple iPhone 7.

Iscriviti a Feed Burner