1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

sabato 1 novembre 2008

Il 7 Novembre si avvicina....

Buon compleanno, Seneca!
Carissima Seneca,
sono già passati dieci anni dalla tua nascita. Il tuo compleanno mi riconduce a rivedere dei flash della tua storia.La tua gestazione e’ stata il frutto di un mare di
esitazioni, dubbi, paure superate grazie all’insostituibile sostegno di Elio (oggi formalmente tuo consigliere, ma, in primis, vero volontario “doc “, tuo padre naturale e tuo primo Presidente). Quindici anni fa è stata per me una grande fortuna incontrare Elio, Marina, Gemma, tutti insieme come “volontari sul campo” in Vidas.E’ nato un legame molto forte fra noi ed una totale sintonia di intenti al punto che loro sono diventati i miei primi grandi compagni di avventura, il mio enorme sostegno e la tua linfa vitale.Senza di loro, mia cara, tu non saresti mai nata.Elio, generoso “capitano di lungo corso” che mi ha spinto a procedere per darti vita infondendomi sicurezza, appoggio con la sua grande esperienza, Marina di cui non dimenticherò mai la promessa apparentemente scherzosa fattami quando tu eri solo ancora nei miei pensieri: “ Roberta, se Seneca nascerà, io sarò al tuo fianco”. Così è stato per sette lunghi anni a partire da uno splendido giorno di sole di settembre in cui lei è entrata affacciandosi alla porta di quella che sarebbe diventata la “nostra casa” in mezzo a cataste di calcinacci dicendomi : “sono qui, come ti avevo promesso; se posso essere utile, io ci sono.” E da allora non ha mai mancato un giorno di presenza ed abbiamo condiviso tutto. Poi ha preso un’altra strada, qualche anno fa, ma ancora oggi, qui, tutto ancora parla di lei.E Gemma, insostituibile amica illuminata che ha lasciato un vuoto profondo in tutti coloro che l’hanno conosciuta, ai volontari che hanno percepito la sua grandezza interiore incontrandola in occasione dei corsi che ha tenuto; lei così intensa, profonda, lieve e forte fino all’ultimo giorno della sua vita. Se ne è andata in punta di piedi lasciandomi una eredità molto impegnativa: la traccia di ciò che lei, con una marcia in più, già intravvedeva come sviluppo della tua attività a favore degli anziani bisognosi.E poi si è aggiunta Valeria, tuo pilastro per avviare nuovi progetti, Ida che ha trasferito in te il suo “capitale" accumulato facendo esperienza all’università del volontariato, e poi….e poi….Gian Maria, Fabrizio, a sostegno dei tuoi volontari e poi altri…….per arrivare ai giorni nostri…. Ambra che insieme ad altri sta lavorando vorticosamente per darti visibilità e per regalarti un blog bellissimo.
Carissima, sei cresciuta lentamente con il grande sforzo ed entusiasmo di chi ha creduto, e continua a credere, nella tua “mission”, mantenendo, per fortuna, la tua genuina freschezza, grazie ai meravigliosi volontari che ti rappresentano, ti costituiscono e sono la tua anima.La tua fortuna e’ di avere anche uno straordinario Presidente che con inesauribile pazienza mi ha affiancato e sopportato con grande saggezza in questi anni.Grazie Seneca, mi hai regalato gli anni più significativi della mia vita dandomi l’opportunità di vivere, giorno per giorno, in un ambiente straordinario composto da persone davvero speciali. Il grande augurio che ti faccio per i tuoi dieci anni, ora che sei quasi adolescente, è che altri nuovi volontari si mettano in gioco per consentirti di sviluppare la tua importante attività a favore degli anziani , ma anche che tu, attraverso noi che ti abbiamo dato vita, sia in grado di regalare a tutti i tuoi volontari delle particolari opportunità di incontro e di confronto per costruire, tra loro, dei rapporti umani privilegiati.Un mondo di immensi auguri.
Buon compleanno SENECA!.
Con grande affetto, da Roberta

10 commenti:

mimma ha detto...

Buon compleanno SENECA, anche da parte mia, semplice volontaria. E che dopo queste prime dieci candeline ne arrivino molte, molte altre affinchè il tuo raggio di luce possa continuare a raggiungere tanti anziani soli e disagiati e possa al contempo riscaldare il cuore di noi volontari!

Ambra ha detto...

Anch'io voglio augurare Buon Compleanno a Seneca, ma soprattutto un grazie a Roberta e all'entusiasmo col quale non solo si occupa degli anziani, ma anche dei volontari, cercando in ogni modo di accoglierli al meglio e di radunarli per farne una grande forza. Un grazie anche a Roberto per il suo garbo, il suo savoir faire e la sua capacità di smorzare le asprezze.

Fabio ha detto...

Ciao Roberta,
si, mi associo alla gratitudine espressa per tutti i volontari che a vario titolo lavorano e fanno di Seneca una realtà importante e dal grande valore umano!
Il mio grazie va particolarmente a te, che hai creduto in me e che mi hai dato l'opportunità di dare una svolta alla mia vita... non dico uno scopo, visto che la vita non ha scopo (sarebbe riduttivo- la vita è vita e basta, non ha bisogno di scopi!-) ma un'opportunità di crescita, di realizzazione, di sentirsi utile.
Insomma, mi rendo conto di non trovare le parole adatte a dare un senso a quello che Seneca rappresenta per gli assistiti ed per i volontari, anche loro essi stessi assistiti, persone che prendendosi cura degli altri si sono prese cura di se stesse.
Ecco, che cosa possiamo dire? Quali parole possiamo trovare se non quelle dell'impegno, della crescita, della consapevolezza che, diventare volontario, oggi, significa credere che la propria vita è migliorabile umanamente, semplicemente uscendo dalla logica dell'avere e dell'accumulo ed aprendo la prospettiva del dono e della condivisione.
Condivisione disinteressata del proprio tempo e del proprio essere.
Dono della propria vita che diventa vita esso stesso e sembra non esaurirsi mai ma rigenerarsi nella bellissima spirale dell'amore.
Grazie Seneca.
Grazie cara Roberta.
Fabio

LACRI ha detto...

Auguri Seneca,
Roberta grazie per avermi dato l’opportunità di essere un volontario è l’esperienza più significativa della mia vita che mi ha aperto nuovi orizzonti mentali e sentimentali.
Mi sento di far parte di questo mondo e di poter finalmente “mordere” la mia vita rendendomi utile e portando un sorriso ed una ventata di freschezza a colei che mi hai dato la possibilità di assistere.
Grazie ancora e buon decennale.
Cristina

Ida ha detto...

Grazie Roberta grazie Roberto e grazie a Seneca che mi ha dato la possibilità di portare al suo interno, nei gruppi "Io parlo...io ascolto", una parte di quanto appreso all'Università del Volontariato. Roberta ricordi una delle prime lezioni, quando un docente disse "alle cinque de la tarde inizia la solidarietà, dopo che l'individualismo ha segnato le prime otto ore della giornata. E' questo tipo di ipocrisia che crea l'ateismo moderno, non la pornografia!"?
Ecco, nei gruppi tentiamo di metabolizzare questo messaggio: essere volontari dovrebbe essere "un modo di essere" in famigia, con gli amici, al lavoro, per strada.
A presto Seneca, per un brindisi che ci vede tutti riuniti.
Ida

Roberta Garbagnati ha detto...

Commento a Mimma
Ti definisci una "semplice volontaria" ..., mi chiedo: un volontario non dotato di semplicità è un vero volontario? La semplicità non rappresenta la quinta essenza delle sue doti?
Se non è così, mi sono persa qualcosa ...

roberta ha detto...

Commento ad Ambra
In quanto ad entusiasmo ed energia non sei seconda a nessuno ...!
Basta darti uno spunto ...
Credo che questo Blog che hai ideato per Seneca possa diventare davvero uno straordinario strumento di comunicazione per i volontari che devono solo superare una certa ritrosia iniziale ad utilizzarlo ...
Roberta

Roberta Garbagnati ha detto...

Risposta a Fabio
Caro Fabio,
mi lasci senza parole. Perché un grazie così particolare proprio a me? Di che cosa?
Io sono solo stata l'occasione, per te, il tramite, per farti conoscere la "tua" signora Lina. Ti avevo anticipato, proponendotela, che era una signora con un carattere molto, molto particolare ed impegnativa ... Tu non solo non hai esitato ad accettare, ma hai costruito magistralmente con lei un rapporto straordinario fatto di equilibri che solo tu hai saputo trovare. Io ho solo captato la tua particolare sensibilità e il tuo forte desiderio di metterti in gioco in una relazione importante. Il merito, caro Fabio, è solo tuo. Non riesco proprio, anche volendo, ad appropriarmene ... neanche di un pezzetto.
Concordo con te sul fatto che prendersi cura degli altri è anche prendersi cura di una parte di se stessi. Io, d'altra parte, ho sempre sostenuto che il volontario D.O.C. è un "egoista positivo" ... non può proprio fare a meno di donare una parte di sé agli altri ...

roberta ha detto...

Risposta a Cristina
Cristina, tu avevi già deciso di fare un percorso straordinario e anche a te, come a Fabio ho dato solo l'occasione per esprimerti.
Hai fatto davvero tutto da sola.
Roberta

roberta ha detto...

Risposta ad Ida
Ida, come potrei non ricordare il cammino condiviso dell'università del volontariato?
Ma anche il grande sostegno che Tu mi hai dato in momenti difficili nel corso degli anni.
Io parlavo...parlavo...e tu mi ascoltavi...paziente, accogliente.
...che ti abbia dato io il pretesto per avviare il tuo corso???
Roberta

Iscriviti a Feed Burner