1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

domenica 28 settembre 2008

Io e Giuseppina

L’anno scorso una mia cara amica si ammalò di cancro, allora chiesi a Gesù di aiutarla, in cambio avrei iniziato volontariato per le persone anziane.
La mia amica guarì ed io tenni fede alla mia promessa.
Così contattai Seneca, andai ad una riunione , incontrando altri volontari.
Fui introdotta nel gruppo di socializzazione di via Giambellino. Giuseppina era una di questi anziani. Successivamente Roberta mi chiese se potessi recarmi da Giuseppina, per sostituire un’altra volontaria, la quale si trovava all’ estero per motivi di studio. Accettai con piacere, e così conobbi meglio Giuseppina, e lei conobbe meglio me. Mi raccontò: della sua vita sull’isola Bella sul lago maggiore, della sua infanzia, della sua famiglia, dei suoi racconti. Mia nonna visse molti anni sull’isola Bella, e fù sorpendente constatare molte coincidenze. Mi lesse alcune poesie da lei scritte,le trovai molto belle ed io le lessi alcune delle mie. Infatti io scrivo poesie e narrativa. Ci siamo affezionate l’una all’altra. Tra poco inizierò a far parte di un altro gruppo di socializzazione, ma nonostante questo trasferimento, manterrò i contatti con Giuseppina. Andrò anche a farle visita, seppure in modo più diradato.
Il nostro incontro non è stato casuale, io dovevo imparare delle cose da chi è più saggio e più esperienza. Sono felice di aver incontrato, questi anziani ciascuno con il loro vissuto, con la loro esperienza, e con molto ancora da dare. Sono felice di questa esperienza come volontaria, che mi ha arricchito e che spero di poter continuare a fare. Grazie a Seneca e a tutti i volontari.
Patrizia Ligabò
Image by Axel V-Creative Commons-NonCommercial-NoDerivsLicense

Nessun commento:

Iscriviti a Feed Burner