1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

domenica 11 dicembre 2011

Lo spirito

Post di Liz
…..non è il cuore della notte…
è nero pece, fa tanto freddo che il cielo ghiacciato si deposita sull’asfalto, lucidandolo di un ulteriore inverno se mai fosse ancora  possibile…
…non è il cuore della notte
perché il suono della città, pur straordinariamente ovattato, ancora irradia pulsazioni vibranti…
non è il cuore della notte
sebbene solo qualche fanale dia il senso che la città è pur sempre abitata…
non è il cuore della notte
visto che il semaforo mi fa arrestare ad un incrocio deserto.
Gironzolo, dopo cena, senza meta tranne la città stessa  alle 11 di sera del 30 di dicembre.
Mi aggrappo a questi  momenti in cui  spazio e tempo all’unisono  si annullano .
Tanto più l’aria è spessa e le ore nel buio paiono avere sembianze, tanto più leggera si fa la sensazione del vivere; il respiro si condensa , e si manifesta lo spirito ed è così che ora sto volando sopra il semaforo, sopra via Pontaccio, sopra di me insomma.  E’ lo spirito che ha deciso, senza preavvertire.
Era tutt’uno con me qualche attimo prima, in quella casa a fare 4 chiacchiere, era con me  in questa  escursione per la città ma ad un certo punto si è distaccato e mi ha preso per mano,  proprio al semaforo … stavo per trattenerlo, non ho mai contato sulla mia immaginazione,  ma poi silenzioso e fiabesco ha voluto fare la sua comparsa  per rassicurarmi :  l’ho seguito certa del suo dono di grazia e pace.
Tanto ne sono rimasta coinvolta da avvertire l’immanenza di me con lui, di lui con la città, della città con il mondo, il mondo con la vita, la vita con l’eternità….
L’essenza di mille e mille  vite  in  un istante di stupore.
… ora è verde,  riparto e  allo specchietto retrovisore lascio che un ultimo sguardo imprima nella mia anima il nuovo ricordo  e mi riempia di gratitudine, sentimento  che mi fa tanto bene, e poi saluto lo spirito, lo spirito  di Milano che s’aggirerà  per qualche ora  ancora  a  dare il conforto agli increduli , sfavillando nel gelo come a dire “se mi cerchi,  mi faccio trovare, sono qua anche in notti così buie”.
Liz - 30 Dicembre 2008

21 commenti:

Erika ha detto...

Splendide! Non ho parole per definire queste sensazioni che hai provato, cara Liz, e soprattutto la capacità di trasmetterle a noi lettori.
Complimenti e colgo già l'occasione per porgerti i Migliori Auguri per trascorrere un Sereno Natale.

Elan ha detto...

Bellissimo post e, indiscutibilmente, meravigliosa foto!
So che il Natale non è solo questo, ma è più forte di me: adoro letteralmente le vie piene di lucine, ogni cosa decorata e splendente... resto incantata come una bambina che guarda l'albero di Natale per la prima volta ^^

A presto!

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Bellissimo scritto e soprattutto ottimo spunto di riflessione
Buona giornata

Lufantasygioie ha detto...

oltre alla foto fantastica,anche il post è da riflessione...ogni tanto ci si dovrebbe fermare a riflettere...

dandelion67 ha detto...

LO "spirito" si fà presente a noi, inaspettatamente...
solo dargli ascolto e Viverlo...
è un ,momento che arricchisce...
solo accogliere...
Vissuto importante Liz...
grazie per averlo condiviso..
sereno divenire..
dandelìon

tiziano ha detto...

Grazie per questo tuo bel racconto che mi ha fatto rivire quel breve periodo che ho vissuto ha Milano.
buona giornata,

Tiziano.

Ambra ha detto...

Non è così facile "percepire" lo "spirito" di una città, della tua città, dove strade e luoghi sono talmente noti da non riuscire spesso più a vederli. Noto che tu invece lo "senti" lo spirito di questa nostra Milano e lo sai trasferire con le tue parole e la tua emozione a chi non la conosce.

il monticiano ha detto...

Penso che Milano sia molto più bella alle 11 di sera, ha più fascino.

Ninfa ha detto...

E' veramente interessante e affascinante il tuo racconto, complimenti Liz. Hai saputo trascinarmi dentro alla Milano notturna, riportandomi indietro agli istanti in cui anch'io così, senza un motivo, ho vissuto esperienze simili. Momenti in cui ho percepito lo spirito non solo della città, ma del mondo intero, dell'universo che quasi pulsava da tanto era vivo, presente. Sensazioni difficili da descrivere, ma tu hai saputo farlo. Ciao!

sirio ha detto...

La meraviglia delle Milano notturna è stata presentata in modo esemplare, mi sono sentito "parte integrante" di questa passeggiata.
Anche Torino è un po' così, in questo periodo resa più attraente dalle luci d'artista...
Complimenti, buon inizio settimana.

Adriano Maini ha detto...

Parole semplicemente magistrali che destano sensazioni profonde anche in chi, come me, Milano se la sente nella pelle anche solo per viste occasionali, ma di lunga data.

Mary ha detto...

Meravigliose emozioni... le senti a pelle... fanno vibrare il cuore.
Ognuno dovrebbe sostare di tanto in tanto a dare ascolto allo spirito della propria città o paese...
Non si sentirebbe a volte uno straniero per vie conosciute.
Un caro saluto,
Mary

Sandra M. ha detto...

L'ho amata molto in quell'anno e mezzo che ci ho vissuto (per la verità in periferia...lontano...ma eravamo spesso in centro). Milano è davvero un po' così...lo è soprattutto nelle nebbie autunnali e nel gelo umido dell'inverno, o quando piove. E lo è di notte quando senti i tuoi passi sul pavé e poi ti sorprende lo sferragliare di un tram. Per chi la conosce un po' è bello ritrovarne "lo spirito" tra le tue parole.

riri ha detto...

Mi hai fatto venire i brividi, delle parole che vibrano e coinvolgono e sfiorano le case, e cose..non è lo spirito della notte di una Milano qualsiasi..è audace..Ciao Liz.
Un grazie ad Ambra. Un abbraccio tutti voi.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ottime riflessioni trasmette questo post.

Cristina ha detto...

Hai dato un'anima a una città malinconica che a Natale e di notte sembra ancora più sola come ognuno di noi ma che se la si avvicina e la si conosce offre calore e sogni. Bella complimenti

Annamaria ha detto...

Davvero, hai dato un'anima alla città.
Amo moltissimo Milano e trovo che il tuo scritto così ricco d'intensità le abbia restituito un respiro profondissimo.
Grazie!

Luigi ha detto...

in effetti la notte rivela uno spirito nascosto e misterioso di una città: più è grande e caotica di giorno, più si diventa suggestiva di notte!!!

Dual ha detto...

Post e' foto bellissimi !
Gio'
http://remenberphoto.blogspot.com/

Alberto ha detto...

Hai respirato assieme alla città, che ha un cuore e respira.

Giovanni ha detto...

Leggere il post di Liz è quasi come se lei ti prendesse per mano e ti conducesse nel mondo fantastico dei sogni. Ogni tanto diamoci la mano Liz.
Giovanni

Iscriviti a Feed Burner