1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

martedì 10 gennaio 2012

La traversata di Milano

immagine dal web
Post di Cristina
Un libro scritto con semplicità e scorrevolezza ti porta a spasso per Milano facendoti rimembrare vie e luoghi temporaneamente da noi dimenticati come ad esempio le macchinine a pedali che eran a noleggio per i bimbi ai giardinetti di Porta Venezia".
Consiglio vivamente questo testo sia a chi conosce Milano per ricordare con dolcezza sia a chi vuol conoscere davvero la città di Milano al di là degli stereotipi dello smog, dello stress, del traffico e della sola piazza Duomo ...
Cristina

Maurizio Cucchi, La traversata di Milano



24 commenti:

Luigi ha detto...

sai che io ci ho abitato per due anni ma il ritmo frenetico del lavoro che facevo non mi ha permesso di apprezzarla come meritava; non è mai troppo tardi però!!!

cosimo ha detto...

Forse sono pochissimi coloro che riesco a soffermarsi su quanto di emozionante hanno le città o i paesini dove abitiamo.
A volte sono i visitatori, anche quelli occasionali ad emozionarsi di più.

dandelion67 ha detto...

Quando ci si ritaglia del Tempo per passeggiare, ci si accorge di conoscere poco della città/paese in cui si vive...è e bello scoprire luoghi e tradizioni , con l'aiuto di un testo che si fà veicolo per un percorso interessante, sia dal punto di vista culturale che personale...
spesso accade di incrociare turisti che ci chiedono indicazioni e noi non sappiamo renderci utili...ma il peggio è che non ci rendiamo conto di non conoscere il luogo dove abitiamo (o Viviamo?)...
grazie a Cristina per la segnalazione e ad Ambra per il post pubblicato..
sereno divenire..
dandelìon

tiziano ha detto...

anchio ho vissuto a Milano piu di trentanni fa, e ho vagni ricordi di luoghi più o meno conosciuti, comperero questo libro così potro percorere e vedere luoghi che avro certo dimenticato,
buona giornata.
Tiziano.

Ambra ha detto...

Devo comperarlo assolutamete. Adoro la mia città. Una città discreta di cui conosco gli angoli più nascosti e suggestivi. E tornare alla Milano dimenticata non può che arricchire l'immagine che ne conservo.

sqwerez ha detto...

pur essendo romano mi sento assai sfruculiato da questa dritta...

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ottima recensione!

Maraptica ha detto...

Non la conosco abbastanza bene e per questo potrei avere un ottimo motivo per leggerlo :)

Cristina ha detto...

Vedrò di leggerlo per scoprire la vostra Milano. Ciao Grazie

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

Nonostante non sia molto lontana da Milano, la conosco veramente poco...ottimo consiglio. ciaooo a tutti

Anna Righeblu ha detto...

Un ottimo consiglio, grazie, ci penserò

Rita Baccaro ha detto...

Conosco poco Milano, ci sono stata un paio di volte e naturalmente in Piazza Duomo, il castello, i navigli e sono stata anche all'idroscalo.. i luoghi classici insomma! La lettura che tu proponi è interessante perchè propone un diverso punto di vista e questa capacità di generarlo ed offrirlo va premiata!
ciao e buona giornata

Gabriella ha detto...

Un libro da leggere per scoprire il fascino di questa città.

Sandra M. ha detto...

Ma che bellooooo l'header nuovo!!!!
Ora vado a leggere...
;O)

Sandra M. ha detto...

Capperi...è il libro per mio marito!!!
L'ho "importato" da Milano 38 anni fa....
:O)

Lufantasygioie ha detto...

peccato che il tempo sia pochissimo,una volta divoravo i libri,adesso.....

Antonella Riviello ha detto...

Tra il caos, lo smog e la gente che corre c'è sempre qualcosa di affascinante che sfugge al nostro sguardo. Scoprirlo in un libro è qualcosa che ci porterà a cercare quelle emozioni quando ci ritroveremo a camminare lungo le strade affollate ...
Complimenti all'autore del libro, a Cristina per il post ed un abbraccio alla cara Ambra!

Nicolanondoc ha detto...

Ho visitato Milano, anni fa, ma non si conosce una citta' in pochi giorni, bella recensione, libro interessante.Un abbraccio ed un saluto

:.tossan® ha detto...

Grazie del tuo passaggio.
Qui da te vedo delle foto magnifiche. Tornerò ancora.

Adriano Maini ha detto...

Ricordo quelle macchinine a pedali, io bambino degli anni '50. E le ho appena ritrovate in un noir di tipo storico. Non male per chi allora andava a Milano due volte l'anno, no? :))

il monticiano ha detto...

Purtroppo sono stato a Milano soltanto tre volte e per un solo giorno ogni volta. Leggendo questo tuo post ed anche il libro di Maurizio Cucchi credo di aver perso una bella occasione per conoscere meglio questa città.

Alberto ha detto...

Appena vado in libreria gli do un'occhiata. Chissà cosa trovo di posti sconosciuti. Grazie per la segnalazione.

TuristadiMestiere ha detto...

io Milano la conosco solo come turista, ma mi sono fatta accompagnare da persone che ci vivono, quindi ho potuto apprezzare anche angoli meno conosciuti...credo proprio che questo libro potrebbe illuminarmi ancora di più su questa città!

Erika ha detto...

Grazie del consiglio Cristina. Penso proprio che tutte le città abbiano dei luoghi a noi sconosciuti.

Iscriviti a Feed Burner