1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

domenica 22 novembre 2009

Accorgersi di essere vivi

E’ un pomeriggio di inizio ottobre e mi sveglio da un pisolino pomeridiano.
Non so cosa fare, sono annoiato e stanco, forse non ancora del tutto sveglio, mi sento annebbiato, in quello sgradevole stato nel quale solo dormicchiare il pomeriggio ci puo’ portare.
Apro un file musicale della mia raccolta, una bella e famosa canzone di 20 anni fa che ebbe molto successo e che nessuno ascolta più.
Non ha nulla di eccezionale, eppure sento subito dentro di me un’ondata di calore, guardo dalla finestra e per la prima volta oggi mi accorgo che c’è il sole.
Prendo coscienza del sole.
Prendo coscienza dell’aria che respiro.
Prendo coscienza della vita e di essere vivo.
Non so cosa fare, vorrei fare qualcosa, la stanchezza è passata.
Vorrei condividere questo momento con qualcuno.
Lo sto condividendo con voi.
La musica ha una magia particolare.
La musica è quella magia che ci entra dentro e cambia la velocità del nostro sentire ed al tempo stesso lo approfondisce.
Non è meraviglioso, ogni tanto, accorgersi di essere vivi?
Fabio
image-cc-by planetxau-ShareAlikeLicense

2 commenti:

Luca B. ha detto...

ciao Fabio
è bello che qualcuno, come fai tu qui, ricordi come le cose più vicine e accessibili possano essere fonti di esperienze profonde e significative.

mimma ha detto...

Sì, è proprio bello trovarsi a riemergere dal proprio torpore psico-fisico e sentirsi non solo vivi, ma vitali. Se poi c'è anche un po' di sole oltre i vetri e una musica piacevole in sottofondo... beh, può diventare un piccolo momento magico. Grazie, Fabio, di averlo condiviso con noi sul blog!

Iscriviti a Feed Burner