1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

domenica 4 ottobre 2015

Ciao - Hello - Bog - Shalom et similia

Post di Ambra
Fonte linkiesta.it
Uno dei saluti più usati, e non solo a causa del predominio dell’inglese, è "Hello", che deriva (forse) da un antico germanico "Holla!", che significa "ferma, stop", e veniva usato per rivolgersi a uno straniero. La formula si sarebbe cristallizzata e sarebbe diventata un comunissimo saluto, molto diffuso in varie lingue in forme più o meno simili. "Ciao", invece, come si vede più sotto, deriva dal veneziano "s.ciao", cioè "schiavo", ed era una formula di disponibilità nei confronti dei padroni.
Lo stesso si può ritrovare, del resto, nell’austriaco "servus". Invece, in Croazia, per salutare si dice "Bog", o "Bok". E per la sua origine ci sono diverse teorie. "Bog" significa "Dio", ed è probabile che derivi da una formula di saluto come "Bog te podzravi", cioè "Dio ti protegga". Oppure si usa Bok, e forse l’origine è più prosaica e straniera: deriverebbe dal tedesco austriaco antico "Mein Bueken", cioè "Il mio inchino", che sarebbe col tempo diventato "Majn Bokn", fino a consumarsi e restare "Bok".
Per tutte le altre lingue, basta guardare questa semplice ma simpatica infografica.

21 Ways to Say Hello



































































































From Visually.
From Linkiesta


26 commenti:

silvia de angelis ha detto...

Molto gradito e piaciuto, questo originale articolo, sull'origine
dei saluti, nei vari paesi del mondo...
Buon inizio di settimana, Ambra e un caro saluto,silvia

cristiana2011 ha detto...

Un'idea brillante che mi stampo.
Grazie e buona notte.
Cri

speedy70 ha detto...

Molto interessante l'origine dei saluti... grazie Ambra!!!!

Romualdo ha detto...

Ciao Ambra, diamo per scontate cose che, approfondite, risultano interessantissime, idea originale e divertente, grazie.
Buon inizio di settimana.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un post originale e interessante.
Saluti a presto.

Berica ha detto...

Saluton! (esperanto)
https://it.wikipedia.org/wiki/Lingua_esperanto

Luigi ha detto...

Interessante questo approccio comparato: in fondo non sono così diverse le lingue degli uomini!!!
Buona settimana

Silvia Negretti ha detto...

Ma pensa! Sempre sfiziose ed interessanti le notizie che pubblichi, Ambra! :)
Baci!
S
http://s-fashion-avenue.blogspot.it

Arwen Elfa ha detto...

Ciao carissima Ambra
molto simpatico questo post multilingue, anche un pò istruttivo per ciò che riguarda alcune lingue ;-)
In Inglese Hallo per Ciao viene spesso sostituito (fra persone che si conoscono bene) con Hi (che è proprio più ciao di Hallo che è forse un pò più formale)

Bella idea - Buona serata, ottima settimana appena iniziata e migliore mese di ottobre in corso

A presto

Sari ha detto...

Notando come hello e s.ciao abbiano, nei secoli, cambiato di segno, verrebbe da pensare che la modernità ha favorito l'equità sociale. Però no, le sudditanze, le schiavitù hanno altre forme ma esistono sempre, eccome.
Molto interessante questo tuo post.
Ciao.

Enrico zio ha detto...

Interessante questo post sull’origine del saluto. Alcuni li conoscevo ma ne ignoravo il significato iniziale. Il nostro “ciao” ora lo capiscono e accettano tutti (almeno in Europa).
Felice giornata un abbraccio
enrico

nanussa ha detto...

che post interessante... ciao ambra felice giornata!!! :)

nanussa ha detto...

CIAO AMBRA IL TUO COMMENTO E' SUL BLOG E' TUTTO OK!! SE VUOI VIENI A VEDERE...CIAO A PRESTO!! :)

IlCalesse ha detto...

Sono tutti dei bellissimi modi di salutare.
Un cordiale saluto e un abbraccio a te, cara Ambra.
Ciao
Luci@

Elio ha detto...

Allora, cominciamo a togliermi le prerogative sulla lingua veneziana (hihihi). Sono contento di apprendere che ciao in ceco si dice Ahoj!, ma se lo pronuncio senza il punto esclamativo è la stessa cosa? Scusami, ma oggi ho voglia di scherzare. Ieri la cardiologa mi ha detto che tutto va bene e che posso ricominciare a fare sport come prima dell'operazione. Buona serata.

Rita B ha detto...

Ciao Ambra che bello e interessante questo post!
Belli tutti i saluti del mondo ...e che bello il nostro "ciao" indipendentemente dall'origine veneta, il ciao ha un bel suono, insomma io sono come quella canzone dell'Equipe 84" che faceva cosi':

....tornooo a caasaaa siamo in tanti sul treno
ooocchi staaanchi ma nel cuore il serenoooo
...la mia lingua sentiròòò
quel che dico capiròòòòòòòòò!!!

La mia lingua, il mio amato Italiano!E amo anche tutti i nostri dialetti dal nord al sud insomma io mi sento Italiana al cent per cent !Con tutti i difetti che attribuiscono agli Italiani!

Anzi mo' te lo dico :Ma sai che rileggendoli......gli altri saluti son proprio brutti!!! :)))))
Lo so sono tremenda! E quindi?:))

Un grosso bacio Ambra dalla tua Bozzola "cosmopolita"!:))

Carmine Volpe ha detto...

un buon saluto è anche un ottimo inizio, rompe quella differenza iniziale

il monticiano ha detto...

Sarà forse perché ho lavorato tutta la vita come dipendente privato, cioé schiavo, ma a me l'unico saluto che mi suona bene nelle orecchie è CIAO.
Un caro saluto,
aldo.


ps. aldo.accardo@yahoo.it

Stefyp. ha detto...

Ma tu pensa...interessante, io aldilà dell'origine del nostro "Ciao" non sapevo altro. Conoscere altri modi di salutare può essere una buona maniera per rompere il ghiaccio in una conversazione... Grazie Ambra, ciao Stefania

Nella Crosiglia ha detto...

Però alcuni sono veramente curiosi , ma è intrigante capire la loro derivazione...
Grazie di cuore...
Un forte abbraccio serale!

Kaasja ha detto...

I really like this blog post ! :) I am waiting for more news from you <3

Please help me with collaboration and click Here <3

Beatris ha detto...

Davvero interessante l'origine dei saluti!
Un forte abbraccio e buona serata da Beatris

mr.Hyde ha detto...

Bello e colorato il tuo post, sorridente. Chissà se in questi paesi sono disposti a salutare ogni persona che arriva, invece costruire nuovi muri abbiamo già visto.
Un abbraccio.

Stefano Davanzo ha detto...

Aloha ;-)

RobbyRoby ha detto...

bel post. Ciao

Sciarada ha detto...

Ma quanto fascino c'è nelle parole che usiamo distrattamente nel quotidiano, il significato che portano con se racconta la storia dei modi di vivere che sono diventati consuetudine nella condivisione ed è fantastico, Ciao a voi !

Iscriviti a Feed Burner