1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

lunedì 4 gennaio 2010

Dentro al gregge

Nella nostra società tutti ti vogliono con lo stemmino sulla maglietta,
la griffe è di rigore ...
tutti simili secondo le medesime vuote regole,
tutti con indosso gli stessi colori, quelli della mediocrità.
Guai a non seguire queste "regole"
a non seguire il modello mentale del tale stilista ...
bisogna entrare nel gregge del mondo
e perdere il proprio "pastore interiore",
aderire alla mediocrità per avere "voce in capitolo" ...
ma questo non implica in un certo senso perdere il senso vero della vita?
Cristina
image cc by Jule_Berlin

5 commenti:

fabrizio ha detto...

Cara Ambra, oggi per la prima volta(nel 2010) ho aperto il blog e devo fare i complimenti a te e ai tuoi"assistenti!"per la nuova struttura del Blog.La trovo molto più accativante e coinvolgente,
moderna e di piacevole lettura.Mi conosci non è sdolcinamento ma è veramente quello che pennso.
BRAVA/I
Fabrizio

Mirco ha detto...

Trovo che vi sia grande bellezza in queste parole.
In questi tempi difficili è molto più facile lasciarsi andare a chi decide per te, come vestire, come divertirsi, come essere "giusti", come pensare e addirittura come sentire.
Conformarsi ad un modello risulta facile, e forse pure naufragare in questo mare risulta dolce.

Chissà, forse ben più dura prova è invece quanto meno il vedere e il riconoscere queste accattivanti catene.
Poi magari chi ci vuole pecore, chi vuole essere il nostro buon pastore per ricondurci docilmente all'ovile, trova un biglietto con su scritto:

"Sono alle Seychelles.
...
...
...
Forse..."

:o)

Anonimo ha detto...

Uau!

Ma che bello il nuovo blog!!!!
Scusate se lo lascio qua ma non so dove poterlo scrivere
Bravissima Ambra!

Complimenti

S.

Ida ha detto...

Anch'io entro oggi per la prima volta e ad Ambra e Micro rivolgo un sentito GRAZIE per il nuovo blog: è davvero un gran bel lavoro!
Cara Cri, credo di poter dire che da quando ero alta un soldo di cacio sono uscita dal gregge e, credimi, è molto meno difficile di quanto possa sembrare!
Buon anno a tutti. Ida

Miss Hope ha detto...

In questo periodo in cui sembra che lo shopping non finisca mai, prima per le compere natalizie e adesso per i saldi, ho visto con piacere gente in fila non solo per accaparrarsi il capo d'abbigliamento o il paio di scarpe firmato, ma anche in lunghe, pazienti code per ammirare il S.Giovanni Battista di Leonardo a Palazzo Marino o il Cenacolo in occasione del decennale del restauro (in entrambi i casi l'ingresso era gratuito e questo senz'altro un po' "aiutava"), ma anche per entrare alla mostra di Edward Hopper a Palazzo Reale o al "Crescendo in musica" all'Auditorium Cariplo... Mi vien fatto di pensare/sperare che qualcuno che segue il proprio "pastore interiore", per fortuna, c'è ancora.

Iscriviti a Feed Burner