1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

giovedì 5 dicembre 2013

L'uomo che piantava gli alberi

Post di Ambra
Tempo addietro, girando per la blogosfera  ho letto su PAUSA CAFFE’ un post pubblicato da Galatea, il cui titolo già mi aveva attirato. Ho trovato incantevole il video che segue, poetico e suggestivo, fatto di animazioni e immagini delicate che riportano al tempo delle fiabe.
Scrive Galatea:
"L’uomo che piantava gli alberi, conosciuto anche come La storia di Elzéard Bouffier è un racconto allegorico di Jean Giono, pubblicato nel 1953. Un piccolo libro, appena cinquanta pagine, scritte anche con un carattere bello grosso, pieno di figure come i libri per bambini, basta un’ora per leggerlo, eppure queste poche pagine racchiudono una favola per adulti ricca di coraggio, rispetto, stupore, l’amore per la natura, la terra e il mondo, troviamo la semplicità di un piccolo gesto, la delicatezza di un acquarello, la potenza di una grande avventura."
Nel 1987, Frédéric Back adattò la trama del racconto creandone un cortometraggio che vinse numerosi premi, fra cui il Premio Oscar per il miglior cortometraggio d’animazione.
Potete anche scaricare il libro gratuitamente in formato PDF , Q U I  se lo desiderate.
Ambra




47 commenti:

Nella Crosiglia ha detto...

Cortometraggio delicato e magnifico , libro altrettanto meraviglioso impregnato di quella grazia che solo la natura sa dare!
Grazie Ambina mia...++++

Blogaventura ha detto...

Io credo che libri così siano veramente azzeccati. La gente, oltre a legger poco, è spesso disattenta ben vengano dunque i caratteri grandi e le illustrazioni che aiutano tutti a far meno fatica e stimolano l'interesse. Le favole, poi, son utili soprattutto agli adulti perchè aiutano a non perdere la capacità di sognare.

il monticiano ha detto...

Grande bellissimo documentario. Più che meritato il Premio Oscar. Ottimo il doppiaggio con la voce di Servillo. Dovrebbero consigliarlo alle scuole di ogni ordine e grado per dimostrare ciò che la natura offre all'essere umano che sa servirsene.
Grazie soprattutto a Galatea e a te Ambra che hai avuto l'ottimo pensiero di postarlo nel tuo blog.
Un caro saluto ad entrambe,
aldo.

Luigi ha detto...

meravigliosa opera d'arte Ambra: grazie, grazie, grazie perchè è poetico, commuovente, ricco di mille e mille insegnamenti per gli uomini di ogni tempo che hanno in se straordinarie capacità di rinnovare il mondo se solo volessero usare un po' di buona volontà!!!

nanussa ha detto...

un bellissimo documentario!
ciao ambra buona giornata, baci! :)

Berica ha detto...

Conoscevo glià il cortometraggio che uso a scuola.
Grazie Ambra per questo post! :-)

mr.Hyde ha detto...

Che bell'animazione, non lo conoscevo e nemmeno il libro.Li trovo entrambi fondamentali per l'educazione ambientale di piccoli e grandi!

Tomaso ha detto...

Stupendo documentario cara Ambra, io non lo conoscevo e penso che scaricherò il PDF
così lo potrò leggere con tranquillità...
Ciao e buona serata cara amica.
Tomaso

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un corto ricco d'insegnamenti.
Saluti a presto.

Galatea ha detto...

Felice che sia piaciuto anche a voi e grazie Ambra per averlo condiviso :D

Cri ha detto...

Che bentornato ricco di felicità mi hai regalato, Ambra :)
Disegni essenziali e suggestivi, parole rotonde di semplicità e concretezza, espressioni pregne di una tranquilla, insostenibile intensità, per narrare la storia di una resurrezione che ne propizia altre, esponenzialmente, in maniera inarrestabile, come inarrestabile è la forza della vita quando la si lascia libera di esprimersi in tutta la sua armonia e potenza, in un circolo benefico dove il risorto è insieme Lazzaro e Cristo, operatore di miracoli e miracolato, creatore e creatura del suo creato, perché da ciò che ha fatto nascere ha tratto la fonte della sua gioia e della sua rinascita. Ho letto che questo racconto, che tanti hanno sperato fosse tratto da una storia vera per l'entusiasmo e la commozione che riesce ad ispirare, invece è davvero solo una fiaba, una bellissima congettura, che però esplora davvero le risorse di un essere umano di fare ποίησις della propria sofferenza, e della possibilità di trarre quiete dalla quiete, pazienza dalla pazienza, serenità dalla serenità, gioia dalla gioia. Il rigoglio della natura laddove c'era solo aridità e vento sferzante è frutto e simbolo insieme del rigoglio dello spirito dell'uomo che è tornato a fiorire dopo il deserto della privazione di ogni affetto e le raffiche della sofferenza, e che nell'autentica esperienza della solitudine vissuta per qualcosa di più grande del suo cerchio esistenziale è riuscito, come è vero che si riesce, a tornare connesso col mondo, col cosmo intero, oltrepassando le barriere del tempo e dello spazio, lasciando un'eredità che vivrà a lungo anche dopo la sua morte. E' questa l'eternità che è concessa agli uomini, dopotutto :)
Grazie di questa cosa di assoluta bellezza :***

Beatris ha detto...

Meravigliosa la storia dell'uomo che piantava alberi, il video è splendido, mi sono commossa per la tanta umiltà e bellezza che l'uomo ha saputo creare!
Magnifico post!
Ambra ti ringrazio di cuore per avermi dato la possibilità di conoscere e leggere questo libro e ammirare questo video dalle immagini fiabesche e meravigliose!
Un abbraccio e buona giornata da Beatris

Lufantasygioie ha detto...

grazie per il link
buona giornata
lu

Sciarada ha detto...

Ciao Ambra, ma pensa che coincidenza, me ne parlava giusto ieri un'amica, sarà un segno divino che mi invita a leggerlo! :-)
Il cortometraggio scandito da un tempo pacato e non frenetico è molto coinvolgente!
Un abbraccio a voi!

francesco zaffuto ha detto...

grazie per questo post da conservare con tutte le sue coordinate, ciao

José María Souza Costa ha detto...

Ciao, Italy.Olá.

Hoje é Sexta Feira, o primeiro do dia, dos fins de semana.
Quero desejar-te Saúde. Alegrias. Paz. Deslumbramentos. E uma contagiante vontade, para que os teus sonhos, aqueles ainda não realizados, concretize-se. O melhor da Vida, sempre é, viver em paz. Por isso, receba o meu sentimento de carinho, de amizade, e de respeito.
Fique com Deus, o Criador, o dono, do dom da Vida.
Um abraço.

Annamaria ha detto...

Profondo e delicato, meraviglioso e commovente!!!
Grazie mille, Ambra, di questo grande regalo così prezioso per tutti!!!

Blumoon ha detto...

Luigi mi ha fatto presente questo tuo post e ho avuto modo di vedere questo video... si arriva alla fine del video con poche parole, ma dentro l'anima è come se si sentisse un germoglio speranza rifiorire... è stato davvero piacevole guardarlo.... grazie di averlo condiviso.
Un abbraccio

Alberto Cane ha detto...

Lo lessi a suo tempo, consigliato da un amico. Gli sono ancora riconoscente. Una grande libro.

Barbara Mugnai ha detto...

straordinario questo libro... m'ispira davvero e ho anche il destinatario giusto per Natale...
Vado a vedermi il cortometraggio!
Grazie Ambra!
un saluto
Barbara

Tiziano ha detto...

Ciao Ambra grazie per il libro che ho già scaricato e con calma lo leggerò
buon Sant'Ambrogio e buona Immacolata.

IlCalesse ha detto...

Un racconto toccante e meraviglioso e un video di estrema delicatezza!
Grazie cara Ambra, per questo bellissimo post.
Ciao:)
Luci@

ladynight ha detto...

Molto bello il senso profondo legato a questo post...

Perdona la mia poca presenza in questi mesi, ma il tempo mi costa caro e mi sfugge..
A presto.

Stefano Davanzo ha detto...

Scaricato e piazzato su iPad, Grazie
Ciao
Ste

Carmine Volpe ha detto...

è una storia che dovrrebbero leggere tutti anche piccoli gesti se fatti da tutti possono assumere un significato diverso

Enrico ha detto...

Bellissimo racconto, l'ho inserito nella mia tesina all'esame di maturità! :)
A presto :D

Sandra M. ha detto...

Il video è bellissimo, per grafica e voce e colonna sonora....visti solo 2 minuti perché voglio scaricare il pdf e leggere...prima. Grazie mille, sono molto curiosa!

http://zicin.blogspot.com/ ha detto...

E' bellissimo!!!
Molto toccante e di una delicatezza commovente... è fantastico.
Grazie
A pesto

Costantino ha detto...

Mi interessa molto, leggerò sicuramente questo libro.
Buona serata,Costantino

Pino Palumbo ha detto...

Ero passato dal tablet e non riuscivo a vedere il video. Ora ripasso e ti ringrazio per questo post molto coinvolgente e toccante...ho potuto vedere (visto il tempo a disposizione in questo momento) solo alcuni stralci del video, forzando l'avanzamento, ma si capisce che è molto profondo e ben fatto ed in modo molto originale!...capisco perché è stato premiato!
Scaricherò il libro sicuramente e se è possibile anche il video...

Ciao Ambra.
Buona giornata e grazie.

Stefania ha detto...

bel consiglio Ambra. Grazie per essere venuta a trovarmi :)

Alessandra ha detto...

Stupendo! Sia il racconto che le illustrazioni! grazie Ambra!

@enio ha detto...

un giardino in Piazza Duomo a Milano, bell'idea veramente... ma è reale o è un fotomontaggio.La piazza così assume un aspetto più "umano"

AntoC ha detto...

L'ho trovato tra i libri di mio figlio ed mi ha colpito molto il titolo. Ora sono curiosissima di leggerlo.
Grazie, Anto

Maisha Sharma ha detto...

Great blog, quite knowledgeable.. i'm gonna read this book for sure, following you via GFC and google + .... keep in touch

http://glamforgood.blogspot.in/

Elio ha detto...

Ambra, ci hai presentato un piccolo capolavoro. Ottimo il testo, ben recitato ed una animazione grafica quasi spartana, ma che si addice molto a tutto il contesto. Inoltre ci fa capire che ogni piccola azione di ciascuno di noi può avere delle conseguenze buone anche dopo molti anni. Mi piacerebbe vedere la versione francese e vado a cercarla.
Un amichevole abbraccio.

José María Souza Costa ha detto...

Ciao.

Um abrazzio del Brazil

Achab ha detto...

Grazie per questa presentazione,buona serata Ambra.

Gianni ha detto...

Molto bella questa storia, mi convince ancora di più che le rivoluzioni si fanno in silenzio.
Ciao a presto.

Stefano ha detto...

La copertina di questo libro l'ho già visto in libreria ma non conoscevo la bella favola!
Ciao da Stefano

EriKa Napoletano ha detto...

Anch'io lo farò mettere da mio figlio sul mio tablet. Grazie per la dritta, cara Ambra.

piabrl ha detto...

Io non solo amo gli alberi, mi incanto a guardarli e ci vivrei sopra. Subisco il loro fascino da sempre, da piccola salivo sugli alberi mi piaceva immensamente, osservavo il panorama, ascoltavo il vento e nel silenzio inventavo storie fantastiche...... sono convinta che non c'è artista più grande della natura.
un saluto e buon fine settimana

Bianca Botes ha detto...

È un racconto commovente ,meraviglioso ,anch'io amo gli alberi ,quando vado nel bosco ,li accarezzo e sento il loro profumo !
Grazie Ambra , é stato bellissimo ascoltarlo !
Un saluto Bianca

Domus ha detto...

Conosco e suggerisco da tempo il piacevole libricino di GIONO. Purtroppo i semplici messaggi che l'Autore (Di origini Italiane) ha cercato di veicolare non sono percepiti adeguatamente dall'Uomo e dal potere esecutivo che lo rappresenta. Con grande sofferenza da parte della Natura. Ciao

rosa sacco ha detto...

Ciao. Anch'io vorrei parlarne nella tesina. Saresti gentile da dirmi con cosa l hai collegato? Grazie mille

Ambra ha detto...

Ciao Rosa. Ho tentato di rintracciarti per darti una risposta, ma non ho trovato il tuo blog. Spero che tu ritorni qui. Non ho capito bene la tua domanda, in ogni modo ho scaricato il filmato da questo url
https://youtu.be/YIFDlYqtXDA. Spero sia ancora valido, se no puoi scaricarlo dal mio post col codice di incorporamento. Se vuoi, mandami una mail, se non ci riesci. Ciao.

Blogger ha detto...

New Diet Taps into Pioneering Plan to Help Dieters Lose 23 Pounds in Only 21 Days!

Iscriviti a Feed Burner