1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

martedì 25 agosto 2015

I popoli che parlano con i fischi

Ho letto qualche giorno fa su LINKIESTA questo articolo che ho trovato curioso, divertente e interessantissimo, comprese le lezioni di fischi del maestro a fine video. Lo riporto così come l'ho letto. Ambra.
Fotogramma tratto dal documentario Whistles in the Mist
«Se il figlio è a comprare delle tortillas lontano ma il padre vuole i pomodori, può fischiargli le istruzioni». Accade fra i Matazechi del Messico.
Sulle montagne di Oaxaca, nel Messico meridionale, i fischi e i cinguettii non sono appannaggio esclusivo degli uccelli. Qui, tra la popolazione Matazechi, sopravvive infatti l’antica lingua chinantecan basata unicamente sui fischi, che rispetto al linguaggio verbale offre il vantaggio di essere udibile anche a ben due chilometri di distanza.

Ne parla il documentario di Mark Sicoli Whistles in the mist: Whistled speech in Oaxaca, in cui viene raccontata la vita quotidiana di questa piccola comunità e, soprattutto, come il linguaggio fischiato viene impiegato per integrare – e a volte addirittura sostituire – la lingua parlata.

Naturalmente il lessico è ristretto e le conversazioni sono basate principalmente su comunicazioni di servizio, «per esempio», spiega il giovane mazateco Pedro, «un padre potrebbe aver mandato suo figlio a comprare delle tortillas ma si è dimenticato di chiedergli di prendere anche dei pomodori. Se il ragazzo è troppo lontano per sentire, il padre può dargli istruzioni fischiando».

«Per distinguere i parlanti», continua Pedro, «ognuno di noi ha un fischio personalizzato. Di norma tra i mazatechi sono solo gli uomini a comunicare fischiando. Forse le donne capiscono la lingua fischiata e la usano con i familiari, ma non la userebbero per comunicare con altri uomini. Sarebbe considerato scorretto».

I mazatechi non sono certo gli unici a padroneggiare una lingua così inusuale. Esistono esempi di lingua fischiata in Cina e in Brasile, ma una delle più antiche – e probabilmente la più studiata dai linguisti – è il silbo gomero delle isole Canarie (da silbo, “fischio”, e gomero dal nome dell'Isola di Gomera).

La maggior parte dei 42 esempi di lingua fischiata attualmente documentati si riscontrano in luoghi molto montuosi o fitti di foreste, come gli altipiani del nord del Laos o lungo Rio delle Amazzoni. In luoghi, insomma, in cui la comunicazione a distanza risulta oltremodo difficoltosa.

Anche la piccola città di Kuşköy in Turchia è caratterizzata da sonorità cinguettanti. Lo chiamano kuş dili o «linguaggio degli uccelli», ma a dire il vero negli ultimi anni sta cadendo un po’ in disuso. Tanto che l’amministrazione cittadina ha organizzato una gara di fischi per incoraggiare il turismo e, allo stesso tempo, favorire la preservazione culturale di questo peculiare linguaggio.

Anche il cinema si è servito in alcune occasioni del linguaggio fischiato, soprattutto per la comunicazione tra androidi. Si pensi ad esempio al personaggio R2-D2 della saga di Star Wars, che usa fischi modulati per esprimere le proprie emozioni, che in effetti risultano facilmente comprensibili dal pubblico anche senza l’aiuto di espressioni facciali.



Fonte: Linkiesta


20 commenti:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Post molto interessante.
Serena giornata.

Sciarada ha detto...

Troppo forte e assolutamente ingegnoso, altro che cellulari per comunicare a distanza !

il monticiano ha detto...

Finalmente butto il telefonino.
Il guaio è che non so fischiare.
Un caro saluto Ambra,
aldo.

Beatris ha detto...

Molto curioso questo articolo e molto bello il video!
Buona giornata da Beatris

Antonella S. ha detto...

Davvero molto interessante, non ne avevo mai sentito parlare. Mi lascia senza fiato pensare che esistono 42 esempi di lingua fischiata...mi sembra incredibile. Grazie, Ambra, per questo bell'articolo.
Antonella

mr.Hyde ha detto...

Fantastico Ambra! Tutto questo per ricordarci che il nostro corpo è il modo migliore per comunicare (gratis, sopratutto)altro che 10 euro di carica per fare tre-quattro telefonate con il cellulare.Scherzo, naturalmente...
Tutto questo dimostra che l'uomo ha potenzialità che nemmeno la moderna ed avanzata tecnologia è in grado di riprodurre.Bel post.

silvia de angelis ha detto...

Un metodo molto utile, e personalissimo, per comunicare a distanza,
dando notizie dell'attimo....
Sempre piacevole leggerti, Ambra, buona serata e un saluto,silvia

EriKa Napoletano ha detto...

Interessante, divertente, utile. Grazie per questo post e video, cara Ambra.
A presto.

Sari ha detto...

Molto interessante questo post. Guardando il video ho sentito la grande distanza tra la nostra vita e quella dei Mazatechi. E' migliore la loro, sicuramente, anche se fisicamente più dura.

Sandra M. ha detto...

Ma che forza. Alla faccia dei cell, come dice Aldo!
Certo che io sarei in gran difficoltà perché non sono mai riuscita a fischiare bene.

Berica ha detto...

Un bellissimo suggerimento per un futuro viaggio. Grazie

Farfalla Leggera ha detto...

Interessante articolo e, tenendo conto della tecnologia moderna, fa riflettere.
Ricordo che anni fa avevo una coccorita... io fischiavo e lei mi rispondeva però chissà cosa ci dicevamo.
Baciobacio cara e ancora un bentornata <3

Pedro Luso ha detto...

Olá, Ambra.
Muito interessante o seu texto sobre essa região do México, e a importância da "fala" assobiada em Oaxaca, que é utilizada para esse "convívio", quase substituindo a língua falada.
Bom final de semana.
Abraços.

Nella Crosiglia ha detto...

Indubbiamente si deve possedere un notevole orecchio musicale, perchè modulare i suoni è già difficile , ma farlo con i fischi diventa quasi diabolico..
Straordinario..
Buona notte Ambrina mia, ti ho fischiato qualcosa , l'hai sentito?

cristiana2011 ha detto...

Incredibile. Quanto mi piacerebbe assistere ad una conversazione fischiata!
Mi vengono in mente i messaggi crittografati; ogni Servizio Segreto dovrebbe avere dei James Bond sifulatiri.
Cristiana

Magia da Inês ha detto...


Sinceramente, eu não sabia que os amazônicos usavam essa linguagem de assobios... na selva é bem útil.
Bom fim de semana com tudo de bom!
Beijinhos.❀ミ
❀˚° ·.

Rita B ha detto...

Ciao Ambra! Vabbeh vedi che si puo' fare a meno dei social?Giusto un blogghino tanto per gradire ma tutto quel chiasso assordante di facebook puo' essere sostituito da un armonioso fischio opportunamente modulato! Baci tua Bozzola!

IlCalesse ha detto...

Un'attiva forma di comunicazione che trovo molto affascinante e direi anche divertente.
Grazie cara Ambra!
Ciao
Luci@

Enrico zio ha detto...

Molto interessante, curiosa e divertente questa tecnica di comunicazione.
Pensandoci mi è venuto in mente che anche i pastori guidano i loro cani con i fischi e si capiscono benissimo.
felice giornata un abbraccio
enrico

Pino ha detto...

Quanto è bella e quanto è ampia "l'espressività umana"!
La varietà comunicativa dei popoli poi, è davvero sempre affascinante e non finisce mai di stupire.

Ciao Ambra.

Iscriviti a Feed Burner