1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

venerdì 23 maggio 2014

Rivelazione

image by david orban
Post di Fabio
Era il cavallo, la sua consapevolezza, la sua natura, il suo desiderio.
Essere cavallo non era solo un caso, essere cavallo significava avere certe caratteristiche e predisposizioni.
Per quanto fosse tranquillo, all’interno di quel bel recinto, egli capiva, diciamo, avvertiva di essere traditore della sua natura, di quello per cui era portato e nato.
Non serviva, a placare l’attesa della cavalcata, non serviva dare la colpa, come spesso aveva fatto, all’invisibile mano costruttrice del recinto.
O meglio, non serviva più come invece fino ad allora era servito.
E l’attesa, seppur tranquilla, di un’invisibile mano che lo liberasse invece di trasformarsi in rabbia diventava, quasi d’incanto, attesa tranquilla di un balzo, di una valutazione, di un coraggio che poteva e doveva essere trovato.
E’ per questo che, quando la consapevolezza della propria natura e del proprio desiderio divennero forti, incontrollabili, vive ed autonome, quel balzo ci fu.
Il recinto, in fondo, era più basso del previsto e lo stupore di questa scoperta e della libertà fecero capire al cavallo, durante la sua corsa nel vento, che la mano invisibile costruttrice del recinto e la mano invisibile che si aspettava lo avrebbe liberato non erano mai esistite.
Ora esistevano solo la sua natura ed il suo desiderio.
Ed il vento, quel vento che mai aveva sentito ma che, in fondo, era sempre esistito.
Fabio


18 commenti:

EriKa Napoletano ha detto...

Viva la libertà! Sereno fine settimana a tutti.

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Il desiderio di libertà è sempre forte in ogni essere. Ciao

il monticiano ha detto...

L'interpretazione esatta di cos'è la libertà. Anche per un cavallo che credo la aneli di più.

Francesco Zaffuto ha detto...

il più grave torto fatto dagli uomini ai cavalli è stato quello di averli trascinati nelle guerre degli uomini

nanussa ha detto...

bellissimo post!! buon weekend!

piabrl ha detto...

mi piacerebbe essere un cavallo ... mi sentirei libera di sognare.... di seguire i miei sogni….
un caro saluto da pia

Lufantasygioie ha detto...

buon fine settimana
Lu

Costantino ha detto...

Quanti vorrebbero spiccare quel balzo,senza averne il coraggio!

José María Souza Costa ha detto...

Olá, bom dia.
E chegamos ao fim de semana. Com saúde, paz espiritual. uns com os seus desejos, outros com as suas manias, e outros sem desejos e sem manias. Mas, o importante, é que atravessamos, mais esse mar de nuances, vivos.
Que o Criador, tenha sempre compaixão de nós. Precisamos.
Um abraço.

Tiziano ha detto...

Evviva la libertà
ciao buon fine settimna

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

La libertà...che bella parola...già al pronuciarla ci si sente più leggeri. ciaoo a tutti e buona domenica

Nella Crosiglia ha detto...

Ho avuto una cavalla e so la meravigliosa empatia che si instaura tra il cavallo e gli umani, quando vengono trattati con umanità caro Fabio....
La libertà certo è una grande conquista per loro, ma si può assaporare anche insieme il vento tra i capelli e la criniera in un forte connubio!
:::)))

Carmine Volpe ha detto...

devo dire una bella metafora per liberarsi di tutti quei limiti che ci mettiamo nella testa ma che esistono solo per noi :-)

Cavaliere oscuro del web ha detto...

La libertà è un valore fondamentale.
Saluti a presto.

Pino ha detto...

La libertà nasce con noi. Non dobbiamo dare la possibilità alla "mano invisibile" di alcuno, di recingerla.
Un saluto a Fabio e a tutto il gruppo.

Silvia Negretti ha detto...

E' stupendo questo post!
La libertà siamo solo noi a potercela regalare! :D
Baci!
S
http://s-fashion-avenue.blogspot.it

RobbyRoby ha detto...

ciao
buona giornata. La libertà c'è in ogni essere vivente, evviva la libertà .

Sciarada ha detto...

Gli uomini dovrebbero imparare da questo cavallo a fare balzi verso la libertà!

Iscriviti a Feed Burner