1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

domenica 19 gennaio 2014

Quà e là a Milano

Enolo e Fornaro (dal web)
Post di Ambra
Qua e là a Milano si affollano statue coloratissime che non possono passare inosservate, sono alte metri 3,50 oltre ad un basamento di circa un metro di altezza. Sono “Il Popolo del Cibo”, ideato dallo scenografo premio Oscar Dante Ferretti per l’Esposizione Universale di Milano, l’Expo 2015.

Logo ExpoMilano 2015
Ispirate alle "Teste grottesche" del pittore milanese Giuseppe Arcimboldo, le sculture rappresentano sette soggetti differenti  con connotazioni riferite ai principali elementi dell’alimentazione presenti in tutte le tradizioni culturali del mondo, poiché tema di Expo Milano 2015 è “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”.
Da qui la scelta artistica di un modello rappresentativo per i soggetti del Popolo del Cibo che evoca i frutti della terra e gli elementi base dell’alimentazione interpretati nella trasposizione fisica e reale di una figura umana che si adorna o tiene tra le braccia o sul capo frutta, spighe di grano, piccoli utensili da cucina, cucchiaio e forchetta, ecc.

Mi sono ispirato alle teste grottesche composte da prodotti ortofrutticoli, pesci, uccelli - ha spiegato lo scenografo Dante Ferretti, tre volte Premio Oscar, alla presentazione dei soggetti a fine Settembre - Il tema dell’Expo 2015 di Milano si svolge sul cibo, l’ecologia e l’energia sostenibile. E questi soggetti rimandano alla tradizione italiana culinaria e artigiana”.

Le trovi, le sue statue, in Stazione Centrale, alla Triennale, davanti al Castello Sforzesco e in San Babila. Senza dimenticare gli aeroporti milanesi.

courtesy
Ma non è solo Milano. Le statue sono inserite in un tour internazionale che ha già visto come prima tappa il MoMA di New York, dove sono stati esposti Enolo e Fornaro per la mostra personale dedicata a Dante Ferretti. Seguiranno poi Roma, Tokyo, Pechino, Mosca, Buenos Aires e Rio de Janeiro. Per raccontare al mondo il tema  dell’Esposizione Universale, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

Le installazioni in San Babila
E, scaturita da queste statue, c’è stata anche un’iniziativa per la scelta di una mascotte. Disney Italia ha disegnato 11 personaggi-ortaggi in versione cartoon che riprendono il tema di Arcimboldo e raccontano il cibo.
Sul sito di ExpoMilano 2015, i bambini potevano  partecipare fino al 7 Gennaio 2014 a un concorso online per trovare il nome agli unidici pupazzi.
Il concorso
Qualcuno ha mosso a suo tempo delle critiche a queste iniziative e in particolare alle statue di Ferretti, sono effettivamente un po' kitsch in una città discreta come Milano, ma trovo che diano comunque colore e calore alla città e ritengo vincente la scelta di rappresentare il tema del 2015 ispirandosi ai ritratti burleschi del celebre pittore cinquecentesco.
Ambra


30 commenti:

Achab ha detto...

Sono statue particolari ma anche belle e direi significative nel giusto contesto,è arte che prende ispirazione da altra arte,mi piace molto il genere.
Buona domenica cara Ambra.

pia brl ha detto...

stupenda città Milano !!!!!

il monticiano ha detto...

Ambra sono d'acc0rdo con te soprattutto riguardo le tue parole finali di questo bel post.
Certo sono irreali ma nello stesso tempo molto suggestive e credo che in molti, all'estero, ce le invidieranno e nello stesso tempo le ammireranno.
Un caro saluto,
aldo.

Luigi ha detto...

peccato sia già scaduto il concorso per dare un nome ai pupazzi: pur non essendo ormai più un bambino mi sarebbe piaciuto un sacco parteciparvi (troppo divertente)!!!

Carmine Volpe ha detto...

sono delle statue piuttosto originali, l'impatto non è a tutti molto gradevole

Nella Crosiglia ha detto...

Sinceramente a me piacciono molto, si sa se sono state presentate anche al MoMa di NY non possono essere cose così tradizionali. Mi sembra portino molta allegria e diciamolo sono bellissime!
L'iniziativa offerta ai bimbi mi sembra pure di ottimo guto..e guarda questi milanesi sempre i primi in tutto!ahahahah
Bacione forte!

Antonella S. ha detto...

Ciao Ambra, non mi sentirei di definirle belle o eleganti ma, secondo me, nel contesto dell'Expo hanno un loro perchè e ci stanno ...anzi rappresentano bene il tema intorno a cui si muove. L'importante è che ad Expo finito vengano rimosse e Milano torni alla sua discrezione.

Ciao, buona domenica.
Antonella

Tomaso ha detto...

Cara Ambra, veramente un post bellissimo, Milano è sempre stato la città delle belle novità
queste statue rappresenta la curiosità che ognuno di noi richiama destro di se.
io e mia moglie parlavamo l'altro ieri che se staremo bene, nel 2015 all'expo andremo pure noi, almeno lo speriamo. Ciaoe buona domenica cara amica.
Tomaso

nanussa ha detto...

che statue particolari, molto belle, un abbraccio, buona domenica!!

Annamaria ha detto...

Sono statue che vivacizzano una città sobria e non particolarmente scenografica come Milano. Francamente le trovo un po' kitsch, ma è molto interessante, come dicevate, il fatto che sia arte che riprende altra arte. E poi c'è l'Expo.
Grazie, Ambra!!!

Melinda Santilli ha detto...

Le ho viste in stazione centrale e sinceramente non le ho apprezzate, sono uno spreco di soldi: si poteva fare una migliore pubblicità.
Una abbraccio

Beatris ha detto...

Sculture molto originali, hanno il loro fascino!
Un abbraccio carissima Ambra e buon pomeriggio da Beatris

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

Ambra..mah grazie di quest info!!! Non sapevo delle statue, ma sapevo della mascotte scelta.
UN ottimo post che rende onore a questa nostra bella MIlano e speriamo che sia davvero un evento indimenticabile e che soprattutto porti vantaggi futuri a tutti noi.

cristiana2011-2 ha detto...

Hai ragione, Milano è una città discreta e, a mio parere, può bene ospitare questi giganti che danno un po' di colore.
Cristiana

Lufantasygioie ha detto...

non mancherò di vederle alla prima occasione....
lu

Pino Palumbo ha detto...

belle le statue e simpatica l'iniziativa di assegnare un nome alle mascotte! ...anche a me, come Luigi (credo), mi sarebbe piaciuto partecipare.
Ciao Ambra.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Non ero a conoscenza di queste statue.
Saluti a presto.

S ha detto...

Ma che forza!!!^^
Io trovo che invece stiano bene in una città come Milano, portano un pò di colore e fanno una bella pubblicità all'Expò!
Baci!
S
http://s-fashion-avenue.blogspot.it

EriKa Napoletano ha detto...

Mi ricordo che tu ce le hai fatte notare davanti al castello durante l'incontro blogger. Io ho visto l'Expo di Shanghai e c'erano molti elementi kitsch. Penso che sia una caratteristica di queste Esposizioni Universali.

Krilù ha detto...

Sicuramente sono particolari e, prese nel contesto dell'evento cui fanno riferimento, si possono anche ammirare, benchè anch'io le trovi molto kitsch. Spero però che terminato l'Expo trovino una diversa collocazione.

P.S. - Molto bella la Milano dell'header.

IlCalesse ha detto...

Osservo con piacere la particolarità che esprime e ammiro la creatività e l'intuizione artistica.
Ciao carissima Ambra,
Luci@

RobbyRoby ha detto...

ciao
mi piacciono queste statue. Ma non ho capito per quanto tempo rimangono a Milano.......mi piacerebbe vederle.

raffaella. p. ha detto...

Queste statue sicuramente sono particolari ed hanno un senso.... “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.
Mi piacerebbe vederle dal vivo.
Un abbraccio

La lanterna dei sogni ha detto...

Nel contesto dell'Expo queste statue hanno un loro perchè... poi Dante Ferretti è un grande scenografo.
In effetti hanno un'aria Arcimboldica!

Buona serata!

Barbara Mugnai ha detto...

...ma che bello Ambra! Non ero a conoscenza di tutte queste opere ed appena riesco a fare un salto in centro a Milano non vedo l'ora di ammirarle di persona.
...quante cose si imparano...
Grazie e un grande abbraccio!
Barbara

Sandra M. ha detto...

Mah...saranno anche un po' kitsch ma a me piacciono. Le ricordo bene: le abbiamo viste da vicino all'ultimo incontro blogger!
Speriamo che l'expo mantenga le promesse e le premesse.

Carlo ha detto...

Ciao Ambra. Effettivamente quelle statue sono molto particolari. Però, è quella particolarità che si lascia guardare e, alla fine, ammirare. Almeno questa è la sensazione che si prova nello scrutare le immagini che hai pubblicato, quindi immagino che "dal vivo" saranno ancora più interessanti e, quanto meno, non passeranno inosservate. Che, poi, è il fine dell'artista quello di catturare l'attenzione. Ciò che ne consegue, come giudizio, è soggettivo e, inevitabilmente, ci sarà qualcuno che vorrà criticare.

Anche l'iniziativa rivolta ai bambini mi sembra particolare e divertente. Insomma, se qualcosa di buono si muove in questo Paese, sarà sempre ben accolta.

Un saluto a te e buon pomeriggio.

Tiziana Bergantin ha detto...

Ambra ricordo quando a Milano ce le facesti notare nei pressi del castello. Un saluto

Galatea ha detto...

Che bello, mio fratello è tornato da Milano martedì ed io devo ritornarci, credo che vista da turista sia ancora più bella :D

cristina ha detto...

Sono davvero enormi queste statue ....che effetto creano!
e che bella luce in queste foto! Un bacione Ambra, buona giornata!

Iscriviti a Feed Burner