1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

sabato 8 settembre 2012

Specchio

Caravaggio, Narciso, 1598
Post di Cristina
A volte quando mi guardo allo specchio resto sorpresa.
Nel mio immaginario son sempre adolescente invece ora a 39 anni sono oramai una giovane donna,  col viso un po' più scarno che rassomiglia sempre più a quello di mio padre.
Mi fa un certo effetto guardare gli anziani, come da piccola mi piace immaginare che i bambini rimarranno bambini e che i grandi ed i vecchi son nati così e resteran sempre tali.
Io avrò sempre 15 anni mamma e papà eternamente meno di 60....
Paura di non esser più ammirata?
Paura di morire?
Paura di perdere i propri cari ed obbligatoriamente fare l'adulta?
Penso proprio, mio malgrado, che la risposta sia si.
Cristina

32 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Bentornata Ambra!
Toccante racconto fatto di esternazioni reali
Un abbraccio e buon fine settimana

Lufantasygioie ha detto...

capisco la paura di crescere,di vedersi invecchiati,di perdere gli affetti....e condivido in parte queste emozioni.
Ma più di tutti temo il dolore e il non poter scegliere liberamente....

bentornata Ambra,se vuoi ho un blog candy in corso.
Baci

Lara Ferri ha detto...

Ciao cara Ambra!
Cristina ha scritto una riflessione che in qualche modo ci riguarda tutti, almeno io ne sono toccata...
Non so se si tratti di paura, almeno per me non è così. Imparo ad accettarmi più che posso. Quello che condivido nel bel post di Cristina è che raramente lo specchio riflette quello che sono e che so di essere.
Riflette spesso il mio essere continuamente giovane, così come mi sento dentro, anche se, il fiatone quando corro, non mi manca:)
Grazie e scusate la lungaggine!!!
Lara

il monticiano ha detto...

Ciao Cristina.
Chissà se faccio bene io che da quando mi son fatto crescere la barba
- anni e anni fa - non ci penso proprio a guardarmi nello specchio e se lo faccio, così di sfuggita.


Bentornata Ambra, un caro saluto,
aldo.

Marica ha detto...

Un post che fa riflettere... buona cosa sarebbe mantenere sempre il proprio spirito giovane... paura ne ho tanta di perdere i miei genitori ancora giovani...sarebbe bello fermare il tempo, ma questo non è possibile... vivere al meglio senza farsi mille problemi e circondarsi solo di gente che ti fa stare bene, questo sì... dovremmo cercare di farlo tutti quanti, tutti i giorni!!!

Un bacione a te Ambra e a Cristina

Marica

Stefania ha detto...

ti auguro un buon fine settimana. Bacio.

Roscio ha detto...

Credo che tutti condividano queste paure ed ognuno vorrebbe congelare dei frame di vita in cui rifugiarsi nei momenti di sconforto. Purtroppo non funziona e gli eventi ci attraversano irrimediabilmente, lasciandoci spesso in uno stato indefinito di disorientamento. Ciao

Juliet Polilova ha detto...

caravaggio is very talented!)

very nice blog by the way ;)

kisses from Russia,
Juliet

!!! LEAVE COMMENT AND WIN RAY-BAN ON MY BLOG !!!

Alessandra ha detto...

Secondo me il problema è che dentro si invecchia molto più lentamente che fuori...ad un certo punto della vita non c'è più corrispondenza tra gli anni che ti senti e quelli anagrafici...

Mirta - Luce nel cuore ha detto...


█▀ █▀ █║ █ █▀ █▀░▄▀▀▄▀▀▄░
█▀ █▀ █║ █ █║ █▀░▀▄───▄▀░
▀║ ▀▀ ▀▀ ▀ ▀▀ ▀▀░░░▀▄▀░░░
█▀▀ █ █▀█ █▀█ ██║█ █▀█ ▀█▀ █▀█ █
█║█ █ █║█ ██▀ █║██ █▀█ ║█║ █▀█ ▀
▀▀▀ ▀ ▀▀▀ ▀║▀ ▀║║▀ ▀║▀ ║▀║ ▀║▀ ▀


────████─────▀████████•°*˜”*°••°*˜”*°••°*˜”*°•
─────██──▄██████░░░██─* •.♫.•ƸӜƷ °*•.♫. • * •.♫
──███████████████████─┴┬ (,")(ړײ) ┴┬┴┬┴┬┴┬┴
▄▀─▄▀▀▀▄▀▀▀█─▄─█─▄▀▀▄─ ┬_/█\_/█\_┴┬┴┬┴┬┴┬-
──▀▄▀─▀▄▀──▀▄▄▄▀─▀▄▄▀── √√_√√♥♥♥┴─┴─┴┴─┴

Blumoon ha detto...

Quanto torno al mio paesino mi capita spesso di fare la stessa osservazione...vedo i volti degli "adulti" diventati ormai sempre più anziani, i bimbi ormai ragazzi con la patente...e quasi dimentico che anche io ho mutato il mio aspetto...il tempo passa lasciando i suoi segni,che raccontano la vita...Un abbraccio cara Ambra

zefirina ha detto...

quello che ci frega, come dice un mio amico, è avere ancora un cuore giovane, io non ho paura delle rughe ma piuttosto dell'invecchiamento del cervello...
e qualche volta ho paura di rendermi ridicola non riflettendo sul fatto che...non ho più l'età

nanussa ha detto...

bentornata!!! felice serata e buon inizio settimana, baci!!

^_^ M@ddy ^_^ ha detto...

Questo è quel che intende il detto "è una ruota che gira"... personalmente, la mia Fede mi ha aiutata non poco nell'accettazione serena dell'inesorabile passare degli anni...

Bentornata Ambra cara,
è un piacere riaccoglierti!
Scusa se sono presente ai post dei blog amici solo in corrispondenza della presentazione di ogni mia nuovo ritratto a punto croce sul MIO blog, ma non riesco a fare di più...

A presto,
un forte abbraccio!

M@ddy

Cri ha detto...

Io, che di anni ne ho 48, vivo un perenne senso di vertigine per lo scollamento tra la mia immagine esteriore e la percezione che ho di me stessa internamente.
E i vecchi li guardo con partecipazione. "Aspettatemi che arrivo..."
Paura, tanta, sì.

Costantino ha detto...

Quando poi si passano i sessanta, si pensa che lo specchio sia una gran brutta invenzione.

Annamaria ha detto...

Sì, sono paure quelle che ha messo in evidenza Cristina, paure umane, comprensibili, e ha avuto il coraggio di dirlo!!!

Ma sono d'accordo anche con chi dice che ciò che ti frega è lo scollamento tra l'immagine esterna a volte non più giovane, e il cuore che magari è ancora adolescente...
Grazie!

Carmine Volpe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Carmine Volpe ha detto...

IO ho un pensiero un po' originale
quando mi guardo allo specchio mi sorprendo sempre, ma non nello specchio di casa, in altri luoghi scopro un altra immagine di me, quello che non mi aspettavo, rivedo lo sguardo di mio padre e gli occhi di mia mamma, ma questo mi dà serenità mi sento nella ruota della vita, il tempo che passa mi da più sicurezza che angoscia

stefanomassa ha detto...

ciao ambra, lietissimo di trovarti e grazie x il tuo commento, mi piacerebbe scambiare 4 chiacchere sul tuo progetto la mia mail è stefanomassa + @ + hotmail + com, scrivo inq uesto modo x evitare spam alla grande un caro saluto stef

silvioafonso ha detto...

.


Pegue o seu lenço e ve-
nha ao meu blog conferir
o texto de amanhã.
Não se precupe, eu per-
doo se você chorar.

Um beijo do Brazil,

silvioafonso






.

Cosimo Piovasco di Rondò ha detto...

Ho l'impressione che fino ad una certa età il cervello invecchi più velocemente del fisico (in senso di percezione, non di funzionamento), e dopo tutto il contrario... Si tratta di vedere quando accada questa inversione, che secondo me varia da persona a persona...
Un sorrisone a tutte, Ambra (che conosco già), Cristina (invece è la prima volta) e tutti gli altri...
Cosimo

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Paure comuni a molti, in questo racconto.
Saluti e buon inizio di settimana.

RobbyRoby ha detto...

ciao
Buon inizio di settimana.

Gabriella ha detto...

Queste sono le paure della maggior parte di noi ma crscendo si impara a dissolvere queste timori, ogni età ha le sue gioie.
Un caro saluto a tutti.

riri ha detto...

Credo sia normale vedersi un pò cambiati, lo specchio non mente ma quello interiore deve essere limpido, ci ritrae con la nostra età (parlo dei miei 62 a.), ci si accetta un pò a fatica, ma è bello sentirsi.
Un caro saluto a tutti voi, un abbraccio ad Ambra che "conosco" meglio:)

Maraptica ha detto...

Io credo di non riuscire ad esser obiettiva con me stessa, non riesco a capire come gioca il tempo sul mio corpo e forse non c'è nulla di anormale in questo.

Pupottina ha detto...

gli specchi hanno sempre degli affascinanti significati reconditi. bello il breve racconto!!!

Gabe ha detto...

sentimenti molto condivisibili e poco ci conforta dirci che siamo giovani dentro,lo specchio è spietato,non sono ancora riuscita ad addomesticarlo,ma ,a denti stretti,mi accetto per come sono,buona giornata Cristina,un abbraccio ,Ambra

Carlo ha detto...

In poche parole, piuttosto personali, c'è lo stimolo per una riflessione che potrebbe durare ore. Complimenti Cristina.

Credo di conoscerle anche io quelle "paure" pur avendole, già da un po, probabilmente superate. Dopo i 50, di certi cambiamenti esteriori me ne sono fatto una ragione e, soprattutto, li accetto con serenità ed orgoglio. Più o meno, l'orgoglio di esserci arrivato e senza troppi "danni". Se una paura rimane, è quella di invecchiare dentro e non riuscire a mantenere quello spirito leggero e giovane (credo) che ancora mi accompagna. Ecco, quella sarebbe una trasformazione (perdita) che mi angoscerebbe.

Ciao Ambra, buona giornata a te ed a Cristina.

Sciarada ha detto...

Ciao Cristina, per certi versi gli specchi sono una brutta invenzione! ^_^
Ciao Ambra!

zicin ha detto...

Cara Cristina, gli specchi ci danno solo una dimensione superficiale di noi... quello che invece traspare e ci dà la vera dimensione di noi è l'energia e la luce che è in noi e che ci rende belli e piacevoli...
Ho dovuto creare un nuovo blog perchè è bloccato da una schermata pubblicitaria.
Il nuovo blog è http://zicina.blogspot.it/

Iscriviti a Feed Burner