1

Benvenuti nel blog collettivo creato da Ambra

mercoledì 27 giugno 2012

Nostalgia di te

immagine dal web
Post di Cristina
A volte ti immagino ... penso a come sarebbe stata la mia vita se tu ci fossi stato.
Ti sogno e ti sento in tutto il tuo dolce candore fuori e dentro di me.
Poi mi sveglio e non ci sei e faccio i conti con "il mio schianto interiore"....
E' vero però nella mia vita ora non vi è più l'eco della solitudine ed il cuore è caldo d'amore quello vero...
eppure eppure eppure .... ... manca l'odore del borotalco ....
Cristina

domenica 17 giugno 2012

Nuvola, Pietra di Luna e l'Amore

Silvano Braido: L'isola della pioggia, tecnica mista su carta.
Post di Lilybets
Nel bosco di Lilybets si estendeva, un tempo molto molto lontano, un territorio famoso perché composto in profondita’ da una roccia preziosa e molto dura. Le marmotte “scavatrici”, che commerciavano da generazioni ogni tipo di pietra, marmo e granito in tutto il Regno del Nord avevano da decenni messo gli occhi su quel tesoro e tante volte si erano date da fare per lavorarlo.

martedì 12 giugno 2012

"L'olio di Lorenzo" di Augusto Odone



Post di Cristina
In passato da questo libro è stato anche tratto un film alquanto struggente.
Lorenzo è un bambino figlio di Augusto, un funzionario della Banca Mondiale e di Michaela una bella donna americana; lui gira il mondo coi suoi genitori...una vita meravigliosa che viene sconvolta all'età di sei anni  quando in seguito a strani sintomi gli viene diagnosticata una malattia neurologica degenerativa nello specifico trattasi di adenoleucodistrofia. Augusto e Michaela non si arrendono alla catastrofica diagnosi dei più illustri medici che dicon che il figlio non sopravviverà per più di due anni e così

giovedì 7 giugno 2012

Che cos'è la poesia?

Lawrence Alma Tadema. Saffo e Alceo
Un testo di Giulia Niccolai che sia Fabrizio che io (Ambra) vorremmo condividere con voi.

Ciò che è “poesia” per l’uno, non lo è necessariamente per  l’altro.

domenica 3 giugno 2012

Le ali del ricordo

Further to fly
courtesy Temari 09
Post di Giovanni 
Quella mattina, quando mi alzai, nulla mi aveva fatto presagire quella sorta di sortilegio che si verificò poco dopo. Tutto come sempre. I rumori del risveglio: tapparelle che venivano riavvolte, qualche voce che sollecitava “alzati farai tardi….”, i primi trilli dei campanelli. E pure il rumore del solito aereo , a quell’ora in fase di atterraggio.

Iscriviti a Feed Burner